Ultimo Dell’Anno

happy new year

Eccoci arrivati alla fine di quest’anno: domani come vuole la tradizione lasceremo andare il vecchio anno festeggiando l’arrivo del nuovo. Nell’augurarvi uno splendido, sereno, prosperoso e incantato 2018 desidero condividere con voi la preparazione di un centro tavola portafortuna che da anni preparo per la mia amata famiglia.

Occorre una base per contenere il materiale sotto elencato. Sia questo un vassoio, un’alzatina o una cornucopia, nella tradizione la soluzione ideale. Adageremo delle foglie d’edera, che, simbolo di fedeltà, allontanano negatività e del vischio “pianta della Luna”, considerato la manifestazione degli Dei: essendo una pianta senza radici portafortuna e dona protezione e amore. Volendo si può appendere sulla porta di casa e baciarsi sotto il vischio, si dice, terrà lontani problemi e difficoltà.

A questo punto possiamo aggiungere il melagrano: nella mitologia greca  era una pianta sacra, simbolo di fertilità, fecondità e ricchezza.

melograni noce uva

Uva, frutto della terra e del lavoro dell’uomo consegna abbondanza e fortuna.

La tradizione vuole di consumare dodici acini, uno per ogni mese, come buon auspicio subito dopo la mezzanotte. “Chi mangia uva per capodanno conta i quattrini tutto l’anno”

Noci che propiziano sicurezza, prosperità, forza, protezione da problemi e malasorte.

Riso in grani, anche da spargere sulla tavola, consegna abbondanza.

riso cornucopia

Peperoncini rossi che scacciano la cattiva sorte.

 

peperoncini

Spighe di Grano segni di rinascita, speranza e di futuro.

spighe grano

Fichi secchi per suggellare l’abbondanza presente sulla tavola imbandita. Ottimi i “panini”, fichi secchi aperti riempiti con gherigli di noci.

fichi secchi

Marzapane, volendo possiamo fare dei piccoli ferri di cavallo con la pasta di marzapane e donerà ricchezza e grandi soddisfazioni economiche.

marzapane

 

2018

Ricordo che brindare con le bollicine al nuovo anno entrato è un modo di propiziare i futuri dodici mesi. Riflettete in quel momento cosa desiderate ricevere e sicuramente non mancherà di arrivare.

La tradizione popolare ci guida a  bruciare il vecchio calendario allontanando così tutto ciò che è passato facendo spazio al nuovo, possiamo anche fare una lista elencando ciò non desideriamo più nella nostra vita e bruciarla qualche minuto prima della mezzanotte lasciando il tutto così nell’anno vecchio.

Chiediamo aiuto ad Haniel  invochiamola affinché con la sua luce argentea rilasci il peso del vecchio anno.

haniel

 

Addentriamoci così in questi futuri trecentosessantacinque giorni consapevoli che ci sarà data la possibilità di vivere ogni giorno con amore, luce e nuove meravigliosi intenti.

Vi abbraccio, benedizioni Michela

Annunci

Non rinunciare alla Speranza

La speranza sia per voi una fonte inesauribile in questa Vita. La speranza di affrontare i dolori che la vita vi consegnerà, di essere forti di fronte alla disperazione che affronteremo in alcuni momenti, di essere migliori ogni nuovo giorno con la consapevolezza che noi siamo tutto ciò che desideriamo essere. La speranza di trovare la via per la felicità riconoscendo che basta essere se stessi, mettendo a tacere la mente, agendo con il cuore, richiamando a noi energie affini. La speranza di riabbracciare amorevolmente chi lontano fisicamente, ritrovandolo  dopo anni di assenza come se non fosse mai mancato. La speranza che i miracoli sono sempre possibili…<3 Con affetto  …Benedizioni 

Luce Michela

Essenziale

piccolo principe

Il Piccolo Principe di Antoine de Saint-Exupéry è da sempre uno dei miei libri preferiti.

Nelle sue pagine ho riconosciuto numerosi insegnamenti, in particolar modo la citazione “l’essenziale è invisibile agli occhi” è da sempre mia, tanto da dedicarne un post.

L’ Essenziale.

L’essenziale è dentro di noi, una parte di noi.

E’ una presa di coscienza dove la nostra essenza ci guida nelle scelte quotidiane, spingendoci ad atteggiamenti propositivi e positivi, nelle parole dettate dal nostro cuore che possono essere d’amore, di conforto o di speranza. Un gesto, un bacio che sia passionale o affettuoso, un abbraccio caloroso o coccoloso, una carezza o la nostra sola vicinanza può essere essenziale in un determinato momento.

L’essenziale è la vita, la possibilità che ci viene data di viverla con gratitudine fosse ogni giorno un piccolo grande autentico Miracolo, elidere così ogni pensiero pessimista, ogni sentimento negativo godendo della possibilità di creare la nostra pace interiore, la vera felicità.essenza

L’ essenziale è la cura della nostra anima, del nostro spirito e di tutte le anime che incroceranno il nostro cammino, donateci per camminare al nostro fianco nel sentiero della vita, riconoscendo il nostro e il loro divino.

Essenziale è l’infinito amore che ognuno di noi può donare per la semplice volontà di donarlo.

Con infinito Amore…Luce  Michela