Acqua di San Giovanni

La tradizione vuole che la vigilia della Notte di San Giovanni ci si rechi a raccogliere erbe e fiori ( rosa, iperico, rosmarino, artemisia, menta lavanda,verbena, ruta, salvia,ribes, felce) per preparare una profumatissima acqua dalle capacità mistiche.

Con il raccolto delle piante esponiamo la nostra Conoscenza e il Rispetto alla natura e alle proprietà di ogni singola erba .
Tutte le erbe raccolte vanno poi immerse in una ciotola ( meglio di vetro trasparente o blu) ed esposte alla Luce Lunare e alla rugiada degli dei,che estrarranno dai fiori il loro effetto benefico, caricandola di principi . In questa maniera abbandoniamo ciò che deve essere rilasciato e affidiamo la fiducia di una rinascita a questa meravigliosa acqua profumata.
La mattina della festa del Santo bisogna lavarsi il viso con questa acqua, bagnarsi o rinfrescarsi, ottenendo così la purezza e la rinascita dello nostro spirito..

Ottimo è donarla ai familiari o amici come portafortuna, amore, felicità.

Vi presento la mia “acqua” con le erbe raccolte in questa magica notte delle streghe.

Benedizioni Michela

2 commenti

  1. Cinicamente ha detto:

    Quest’anno l’ho fatta anche io con mia nonna… Mi piacciono moltissimo queste tradizioni che rischiano di sparire per sempre…

    Piace a 1 persona

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...