Cavaliere di Luce

” Il Cavaliere di Luce deve far la cosa giusta Servire la Luce e portarla dove Vive l’oscurità…” Doreen Virtue
Con amore Michela ❤

Annunci

Cinque di Pensiero

Il sentiero su cui ti trovavi sembrava quello giusto, ma ora hai incontrato un ostacolo. Per proseguire, dovrai apportare dei cambiamenti significativi. C’è una direzione migliore per te, che ti renderà molto più felice. Abbi fiducia: le difficoltà nell’attuare i tuoi progetti sono solo messaggi degli angeli, che vogliono che tu veda la strada più grande che il divino ha in serbo per te.

Le persone negative possono prosciugarti le energie. Il conflitto che creano rende difficile concentrarsi sul proprio scopo nella vita ed essere felice. Scegli con attenzione le persone con cui trascorrere il tuo tempo.

Grata…Luce e Amore…❤

I tarocchi degli Angeli Custodi ~ Dorren Virtue ~

L’equilibrio interiore

fiore-di-loto-600x600.jpg

Sono lieto di essere qui con te, sapendo che in questi momenti tu hai coscienza di questa nostra unione. Io sono unito a te da sempre, ma tu non avverti la mia vicinanza, spesso – anzi- ti senti solo e incompreso; credi di essere l’oggetto dell’altrui schermo, vittima di congiure tramate dal malanimo dei tuoi fratelli. Altre volte ti ritieni perseguitato dal destino; se ti accadano  quei piccoli incidenti, che in definitiva sono comuni contrattempi della vita, tu li interpreti come inequivocabili segni di una divina persecuzione. Spesso tracci piani per il futuro riguardanti relazioni o il tuo lavoro; quando la realizzazione dei tuoi piani, spesso irrealizzabili nei termini che vorresti, tarda o presenta difficoltà contingenti, cadi in uno stato di agitazione che ti fa imprecare contro chi – in definitiva – manca di ciò di cui tutti noi manchiamo: amore al prossimo.

Non riconosci mai di avere sbagliato o di avere desiderato qualcosa per te irraggiungibile; dai sempre la colpa agli altri. Quando invece devi riconoscere quello che i tuoi fratelli hanno saputo fare più di te, dici che sono stati aiutati dalla fortuna. Eppure, quando ci indirizziamo gli uni agli altri, abbiamo tutti i momenti di indecisione, tutti abbiamo paura, abbiamo il lato tenero, amiamo l’elogio e non vogliamo sentirci dire la verità.

Sei scontento e sfiduciato, chiuso in te stesso  e pur desideroso di relazioni; vorresti che gli altri riconoscessero le tue capacità, ma ti nascondi, non per modestia, per timore. Questo insieme di incoerenza, di contraddizioni, è l’uomo. Sei tu che ancora non hai raggiunto un ordine ed un equilibro interiore. Raggiungere un ordine e un equilibrio, non significa avere dei principi presi a prestito dalla morale e vivere coerentemente a quelli con sforzo; la legislatura più rigida e più completa non vale la coscienza sociale di un popolo. Così raggiungere quest’ordine significa vivificare la propria coscienza di unità nella pluralità, in funzione della pluralità stessa. Un fratello che ha raggiunto quest’ordine è equilibrato, costante, non è trascinato dall’entusiasmo, non è annientato da un contrattempo.

Vi sono alcune cose od alcune creature che sono per te fonte di dolore, eppure di danno un qualche interesse, visto che non vuoi disfarti di loro. Queste cose, creature o relazioni, ti irritano tanto da riempire di malumore te stesso e di riflesso l’ambiente in quale vivi; maledici per esse la vita e chi non ti aiuta a risolvere il tuo dolore. Se tu volessi intendere, fratello caro, non vi sarebbe bisogno che noi ti parlassimo in particolare, perché nei passati insegnamenti, vi è già la soluzione che desideri. E che cosa possono farti della parole, o quando la sofferenza che ti procurano queste relazioni, creature o cose, non è sufficiente a farti reagire? Se sono per te importanti come l’aria che respiri, devi accettarle come sono, con il loro lato piacevole e con quello spiacevole; se invece credi di poter vivere ugualmente senza creare danno ai tuoi fratelli, prendi coraggio e liberati.

Vi sono alcune cose nella vita che sono per te pesanti bagagli, conseguenze di azioni che cerchi di scrollarti di dosso ma che in un modo o nell’altro da una parte o dall’altra, tornano a te; non ti servirà il malvolere verso chi è l’apparente causa di questa sua gravosità; non esiste dolore, sia pure causato da altri, che ricada ingiustamente o inutilmente su di te. Questo è importante, fratello caro!

Ti ho udito spesso dire : ” Vorrei aiutare i miei fratelli, ma non posso, ho poche possibilità, se ne avessi di più, potrei anche aiutare di più!”.

Se tu perdessi quello che hai ti accorgeresti di essere  ricco e di non ” aver voluto” dare, non di ” non aver potuto”. Anche nella più grande miseria c’è qualcosa da donare. Nessuno può dire di essere al di fuori di ogni aiuto. Così, aiuta tutte le creature, amale. Non mostrarti scandalizzato se un tuo fratello ti fa una confessione, confessa a te un suo grave errore, non giudicarlo, dona a lui comprensione. Se mostri molta riprovazione per ciò che ha fatto, interrompi fra te e lui quella prima corrente di simpatia che si è stabilita e non potrai più aiutarlo. Accrescerai in lui la crudeltà, non la fiducia nell’altrui comprensione, non la fiducia nella vita.

E c’è tanto bisogno di comprensione nel mondo! Ecco che cosa può portare la pace nel mondo. Non è certo la reciproca paura che può tenervi a lungo lontani da un conflitto; ma se non distruggi le barriere che sono fra te e il tuo fratello, come potrà esservi la pace nel mondo?  Se non cessi di sfruttare, come potrà essere che tu non sia sfruttato? Così aiuta le creature. Tu forse non immagini quanto sia più facile per un fratello beneficato aiutare a sua volta un altro fratello, quanta fiducia gli dia nella vita un atto che a te costa poco. E perché non donare questo amor fraterno , sapendo che non è solo la sensazione di sentirsi circondati di affetto, ma che può cambiare tutta l’esistenza di una creatura? Tu getti un seme, seme che germoglia, che dà i suoi frutti; tu metti in moto una catena di cause e effetti, che trascinerà chi agisce per convinzione e chi dà per ricevere. Anche chi non dona spontaneamente imparerà, vedendo i meravigliosi effetti del fraterno aiuto. Tu – forse- pensi: ” Perché devo essere così comprensivo con i miei fratelli, quando da qualcuno di loro non ho ricevuto che dolore, che crudeltà?”. Proprio per questo il ricordo di ciò che tu hai provato deve spingerti ad evitare ai tuoi fratelli qualsiasi dolore.

Forse ascoltando queste mie parole tu pensi che non esprimono niente di nuovo; da tanti secoli sono state dette e nessuno le ha messe in pratica, proprio perché lontane dalla vita dell’uomo. Ed io ti dico, invece, che ti sono dette proprio perché vivi.

Quando ad esempio, tu sei in collera con un tuo fratello, credi sia meglio domandare a lui scusa, pur avendo ragione o continuare ad alimentare questa collera? Molte volte proprio perché quello che dici è giusto, è vero, i tuoi fratelli si irritano con te, ed allora è doppiamente faticoso per loro chiederti scusa. Sii dunque tu il primo a muoverti; non vi sono questioni di ragione o di torto nella grande fratellanza universale.

Guarda con quanto amore ci seguono i nostri Fratelli Maggiori. Se tu sbagli, l’assoluto non attende che tu riconosca il tuo errore; è Lui che ti fa comprendere, e tu cerca di contraccambiare l’amore che egli ha per Te, amando le sue creature come io ti Amo.

Om Mani Padme Hum  –  La Perla è nel Loto

Il Fratello Orientale – Dai Mondi Invisibili – Cerchio Firenze 77

https://www.macrolibrarsi.it/search/?search3=dai+mondi+invisibili

Scoprire il segreto di dare

Esperti di scienza, economia ed etica sono tutti concordi sul fatto che nel nostro mondo nessuno opera come un’entità isolata. Indipendentemente da quali siano le nostre necessità, le soddisfiamo nel momento in cui interagiamo con gli altri.

Un motto antico,, tramandato di generazione in generazione, vale oggi come in passato: per ricevere, dobbiamo prima dare. Haanel ha ribadito con forza l’importanza di dare con gioia, al cuore del processo di manifestazione. Ecco come ne parla:

Ci arricchiamo facendoci degli amici, e ampliamo la nostra cerchia di amici guadagnando per loro, aiutandoli, essendo di utilità e servizio. la prima legge del successo è il servizio.

Nella loro ricerca di acquisizioni e trionfi egoistici, la gente perde il contatto con il principio secondo il quale per ricevere, dobbiamo servire. Ogni lavoro al mondo implica il servizio: dal presidente dell’amministrazione delegato ai dirigenti fino all’ultimo gradino della scala gerarchica. Tutti noi ci alziamo la mattina per fare qualcosa di utile per gli altri e ricevere denaro o altre cose in cambio del nostro lavoro.

Nella citazione appena fatta, Haanel sostiene che l’amicizia sia l’ingrediente positivo fondamentale dei nostri sforzi finanziari. Da un punto di vista superficiale, la competizione potrebbe sembrare all’ordine del giorno nel mondo del lavoro, ma in realtà la maggior parte di noi passa molto tempo impegnata in rapporti di collaborazione. Possiamo essere in competizione con un’altra società, ma all’interno della nostra lavoriamo per il bene comune e condividiamo il successo. Dopo tutto, l’intera economia mondiale è un immenso organismo che sopravvive traendo beneficio dalla cooperazione e dall’amicizia, non dagli atteggiamenti negativi e ostili.

Forse il modo migliore per sintetizzare Haanel è il seguente: armonia, amicizia, amore, felicità sono gli ingredienti chiave del successo di ognuno. Produciamo denaro, o qualsiasi altra fonte di scambio, aiutando i nostri amici a fare soldi, dimostrandoci pronti a cooperare.

” Potete tramutare voi stessi in un magnete per il denaro, ma in questo caso dovete considerare prima come guadagnare per gli altri. Il vostro successo più grande l’avrete quando riuscirete ad assistere al prossimo. Quello che dà beneficio a uno deve darlo a tutti.”

Cosa vi fa sentire bene? A meno che il vostro cuore sia un blocco di pietra, probabilmente ammetterete di essere felici quando aiutate qualcuno. Afferrare avidamente dagli altri non vi fa sentire bene come dare gioia, non è così? Ovviamente dovete ricevere. Ma se considerate l’atto di ricevere, comprenderete che un altro vi sta dando quello che vi serve – ecco la chiave!

La logica alla base dell’osservazione sul dare e ricevere che diamo e riceviamo continuamente, ma spesso, se non siamo noi a dare, e lo facciamo felicemente e di buon grado, il flusso attraverso cui riceviamo si blocca e quindi si esaurisce, così da portarci solo fallimento e ristrettezze economiche.

” Un pensiero generoso è carico di forza e vitalità. Un pensiero egoista contiene i germi della fine, si disintegrerà, scomparendo. Il nostro massimo successo l’avremo quando riconosceremo che è essenziale dare quanto ricevere.”

Con questa citazione torniamo alla nozione base che dare non è solo un atto fisico esteriore, ma proviene invece da pensieri generosi che, se carichi di amore e armonia, ci porteranno forza e vitalità. E così, se ci concentriamo sul dare, con un pensiero generoso dietro l’atto stesso, allora creiamo un atteggiamento interiore positivo che è fondamentale perché si manifesti quello che vogliamo veramente.

Pertanto, mentre realizzate il processo di manifestazione quotidiano, vi prego di inserire nel vostro obiettivo non solo quello che volete ricevere, ma anche cosa avete e volete dare. Se quello che cercate veramente è un sentimento più allegro e brillante, ricordatevi che la vostra visione dovrà comprendere, oltre alle cose e alle esperienze desiderate, anche quello che avete intenzione di dare in cambio di quanto ricevete.

” Avrete solo per quello che date; coloro che cercano di avere senza dare scopriranno poi che la Legge della Compensazione ripristina spietatamentw un equilibrio perfetto.”

La Sorgente ~ W. Gladstone~ R. Greninger ~ J. Selby

ClaryCalm Miscela Della Luna

Copyright Licia Rossi

Clary Calm

Miscela della Luna * Olio della Vulnerabilità *

Stimola ad aprirsi nelle relazioni, a vincere paura e timidezza. Favorisce l’empatia e aiuta a trovare il calore e la complicità tra le donne. Connette con l’istinto materno e risveglia il senso di tenerezza e di attenzione verso gli altri. Calma gli sbalzi emotivi dati dai cambi ormonali femminili. Indicato durante il ciclo mestruale, negli scompensi della menopausa e nella depressione post-partum. Facilita un rapporto armonico con la sessualità e collega con il lato profondo e intimo del femminile.

Emozioni Sbalzi emotivi femminili, menopausa, ciclo mestruale, post partum, lato femminile poco sviluppato, scarso istinto materno, vergogna dell’intimità.

“Mi apro nel mio intimo per dare e ricevere amore!”

Personalmente non posso uscire senza questa meravigliosa e profumatissima miscela.

Felice domenica Michela

Rispetta la tua Sensibilità

Reagisci intensamente a energie differenti, e forse non sei sicuro di aver sentito le tue emozioni o quelle di qualcun altro. A volte la vita sembra così intensa che cerchi persino di spegnere la tua consapevolezza. In altre parole, sei sensibile. Oggi ti chiediamo di onorare questa qualità come un dono a te e al mondo. La tua acuta consapevolezza ti consente di percepire la verità e l’onestà nelle relazioni, e di provare gioia e amore con grande intensità. La tua ricettività ti aiuta anche a comunicare con chiarezza con noi Angeli; avverti la nostra presenza e i nostri messaggi con l’istinto. Sei molto attento anche alle emozioni delle altre persone; sei premuroso, gentile e consapevole.

Pensiero del Giorno

Rispetto la mia sensibilità e credo che porti gioia e felicità a me e agli altri. Apprezzo la mia speciale consapevolezza e la proteggo con amore, perchè è un dono a me e al mondo, e mi aiuta a raggiungere lo scopo della vita.

La Guida degli Angeli * Doreen Virtue *

Con Amore Michela

E da Qui Arrivano gli Angeli

In questi giorni di sol leone, sono stata impegnata a recarmi all’ospedale per dare da mangiare ad una zia di una mia cara amica, impossibilitata per motivi di lavoro. Giorni di riflessione, dove la tenacia e la forza di una donna di novantadueanni di fronte alla malattia mi ha aperto gli occhi su come dovrebbe essere affrontata questa vita. Di petto, senza tante lamentele, fino in fondo, giorno dopo giorno.

La sorpresa più grande, oggi, è stata trovare come sua vicina di letto una new entry di novantaquattro anni affetta da Alzheimer. Due occhi color cielo, profondi, angelici ed è stato amore a prima vista! Così l’ho ascoltata pur se ripetesse sempre la stessa cosa, anche se la figlia mi aveva detto che non stava bene di testa e lei con un sorriso stupendo mi ha ringraziato per la mia attenzione, dicendomi: “I suoi occhi sono così belli, Dio le ha riservato un posto in Paradiso”.
Commossa, sono stata infinitamente felice di aver visto oltre la sua malattia, di aver donato amore a quella splendida anima antica sicura che lei doveva arrivare a me con i suoi messaggi divini. ❤

Luce Michela